Festa dell’Uva e del Vino Bardolino

Festa popolare a Bardolino sul lago di Garda. Ogni anno tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre.

Un appuntamento in onore della vendemmia e delle due maggiori tipologie del vino Bardolino Classico e Bardolino Chiaretto, entrambi dai nobili natali e dalla denominazione di origine controllata e garantita per il Bardolino Superiore.

Cinque giorni di intrattenimento, musica, arte e buona cucina distribuita sia nei chioschi di degustazione, allineati sul lungolago, che in trattorie, ristoranti, agriturismo ed enoteche. Non mancheranno appuntamenti musicali e show pirotecnico musicale sull’acqua.


Il Vino Bardolino

Il Bardolino è uno dei più importanti vini della zona del lago di Garda e tra i rinomati vini DOC italiani.

L’area del Bardolino occupa il settore veneto dell’anfiteatro morenico del lago di Garda, formato dai ghiacciai che modellarono il bacino gardesano. La zona di produzione viene oggi distinta in 3 sottozone: Rocca, Montebaldo e Sommacampagna e comprende per intero i comuni di Garda, Bardolino, Affi, Cavaion Veronese, Pastrengo, Lazise, Castelnuovo del Garda, e pro parte quello di Torri del Benaco, Costermano sul Garda, Caprino Veronese, Rivoli Veronese, Bussolengo, Sona, Peschiera del Garda, Sommacampagna, Valeggio sul Mincio.

Viene prodotto in massima parte da uva Corvina Veronese ed in parti minori da Corvinone, Rondinella, Molinara ma sono consentite anche Rossignola, Barbera, Sangiovese, Marzemino, Merlot e Cabernt-Sauvignon.

Nella versione “base” il Bardolino ha un colore rubino brillante, è delicatamente fruttato, con note di ciliegia, marasca, fragola, lampone ed è dotato di grande bevibilità.

L’invecchiamento oltre l’anno lo fa accrescere in eleganza e se i colori restano tenui si accentua la complessità del bouquet verso toni speziati di cannella, chiodo di garofano o pepe nero e verso note di fiori appassiti e agrumi.

Nei vini delle tre sottozone, Rocca, Montebaldo e Sommacampagna, affinati per almeno un anno e provenienti da vigneti caratterizzati da rese inferiori per ettaro, i sentori del Bardolino acquistano in eleganza: i colori restano tenui e si accentua la complessità del bouquet verso toni speziati di cannella, chiodo di garofano o pepe nero e verso note di fiori appassiti e agrumi.


Il Vino Chiaretto di Bardolino

Il Chiaretto di Bardolino o Chiaretto, come è noto a livello locale, è un rosé chiaro prodotto nell’entroterra veronese del Lago di Garda.

Nel 1968 il Bardolino Chiaretto fu tra le prime denominazioni in Italia a ricevere il Doc come riconoscimento della tradizione storica e della qualità del vino.
Il colore chiaro è dovuto al breve contatto del mosto con la buccia dell’uva, dove si trova il pigmento.

Il Chiaretto viene prodotto da uve autoctone italiane, ne fanno parte la Rondinella, la Molinare e principalmente la Corvina che è base per la produzione di altri importanti vini locali come il Bardolino, il Valpolicella e l’Amarone.

Il Chiaretto di Bardolino è molto apprezzato per la sua personalità frizzante e asciutta, il suo aspetto casual, la sua atmosfera informale.
E’ un vino perfetto per ogni occasione, ad ogni ora, tutto l’anno, estate o inverno. Come aperitivo o abbinato a piatti leggeri e profumati, di carne o pesce.


Cartina di Bardolino


Galleria


Links